martedì 7 luglio 2015

Dolci ritorni...

Finalmente sono tornata. E' passato così tanto tempo dall'ultima volta in cui ho scritto su questo blog....è stato un anno triste e faticoso, in cui ho dovuto piano piano fare tanto lavoro su me stessa....ma qui, in questo blog voglio parlarvi di cose belle, di quelle piccole cose che ogni giorno mi aiutano a fare pensieri positivi, e a tenere lontane le preoccupazioni....
Ho sempre pensato di voler tornare, ma spesso non c'era il tempo ed altre volte mancava la voglia.

...allora ho voluto cogliere l'occasione di una bella creazione dolciaria.



Un giorno passando davanti ad un'edicola ho visto la copertina di un libretto allegato a Sale e Pepe, mi ha colpito subito....un bellissimo semifreddo che mi ha catturato così tanto, da acquistare subito la rivista e da lì iniziare e pensare a quando avrei potuto prepararlo....




Sono stata super soddisfatta del risultato, e ancor di più delle foto che ho realizzato completamente da sola. E' un dolce fresco ed estivo, davvero buono. Il primo dolce che realizzo con una glassa colante che adoro e che trovo tanto magica.
Vi lascio alla ricetta.




Semifreddo alla vaniglia con frutti di bosco.

Per il biscuit:

150 gr di farina di mandorle
150 gr di zucchero a velo
3 uova
40 gr di farina 00
30 gr di burro fuso
135 gr di albumi (circa 4-5 albumi)
40 gr di zucchero
3 cucchiai di cocco grattugiato

Per la farcia ai frutti rossi:
500 gr di frutti rossi misti congelati
100 gr di frutti rossi misti freschi
130 gr di zucchero
16gr di fecola di patate
6 gr di gelatina in fogli

Per lo zabaione:

400 ml di panna fresca ben fredda
3 tuorli
30 ml di latte
45 gr di zucchero
2 baccelli di vaniglia

Preparazione

Preparare la farcia ai frutti rossi il giorno prima. Cuocere a bagno i frutti rossi congelati con 100 gr di zucchero in una pentola con coperchio a fuoco basso per circa 1 ora. Scolare i frutti al colino cinese senza schiacciarli e mettere da parte il succo. Aggiungere 30 gr di zucchero e portare ad ebollizione, unire la fecola, mescolare e cuocere a fuoco basso. Togliere dal fuoco, incorporare la gelatina precedentemente ammorbidita in acqua fredda e strizzata, aggiungere i frutti rossi freschi. Versare il composto nello stampo di circa 18 cm foderato con carta da forno e mettere nel congelatore per circa 12 ore.

Il biscuit. Unire in una ciotola la farina di mandorle e lo zucchero a velo, versare un po' alla volta le uova sbattute, lavorare con la frusta e montare fin quando il composto risulterà liscio e denso. Incorporare un po' alla volta la farina, mescolando con la spatola. A parte montare gli albumi a neve ben ferma con lo zucchero. Incorporare delicatamente al composto precedentemente preparato, quindi aggiungere il burro freddo fuso. Versare il composto su una placca da forno rivestita con carta da forno. Cospargere con cocco grattugiato e cuocere in forno a 160° per 20 minuti.

Lo zabaione. Montare 300 ml di panna ben fredda e tenere da parte. Montare con le fruste i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro. Portare ad ebollizione il latte insieme alla panna rimasta e ai baccelli di vaniglia. Versare il composto sui tuorli, cuocere finché si addensa. Fare intiepidire la crema e delicatamente incorporare la panna montata.

Assemblaggio

Dal biscuit tagliare 2 dischi di circa 18 cm e 2 strisce di circa 3,5 x 20 da mettere intorno alla teglia. Foderare una teglia a cerchio apribile con carta da forno, rivestire le pareti con le strisce ritagliate e posizionare un disco di biscuit alla base. Versare metà zabaione, quindi la farcia ai frutti di bosco, poi altro disco di biscuit ed infine lo zabaione rimasto. Mettere in congelatore per circa 4 ore.

Per la cremina decorativa frullare dei lamponi e colare il tutto, togliendo i semini. Mettere in frigo per un po. Far colare sul semofreddo, decorare con frutti di bosco.
Far scongelare in frigo per 2-3 ore.





giovedì 9 ottobre 2014

Arrivederci mamma !!!


4 lunghissimi mesi di lei, senza la mia meravigliosa mamma. Se n'è andata in una calda sera di giugno. 
Il 9 di un giugno che mi ha tradito per sempre...lui che era fatto di tanti eventi belli, il suo compleanno, il nostro incontro e il nostro matrimonio.... nulla è più lo stesso da quel giorno, nessuna festa è né sarà mai più una vera festa senza di lei...senza la mia dolcissima e amorevole mamma. 
4 mesi di pensieri costanti rivolti a lei, alla mia bambina degli ultimi mesi, a lei che mi manca così tanto in ogni momento della giornata, a lei che sono sicura che non mi ha lasciato ma che vorrei tanto poter abbracciare ancora.


La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

Henry Scott Holland

venerdì 1 novembre 2013

Making of our living room!

Oggi 1 novembre sono ormai due anni che ci siamo trasferiti nella nostra nuova casa !!!!...in questo periodo di tanti impegni e molti pensieri, non potevo non ricordarmi di questo giorno, per noi molto significativo, e nell'occasione condividere con noi la sistemazione, ancora da ultimare, del nostro soggiorno, che da tanto, troppo tempo avevo in mente di mostrarvi....



Ci siamo trasferiti qui a novembre 2011, in realtà però il soggiorno così come lo vedete ora (le foto risalgono allo scorso agosto) è stato arredato solo a gennaio 2013. Quindi tra poco sarà quasi un anno che ogni giorno ce lo guardiamo e ci gongoliamo per benino....



....si, perchè c'è voluto un bel po' di tempo per realizzarlo, ma lo abbiamo studiato bene ed il risultato è stato proprio secondo i nostri desideri e per alcuni aspetti anche di più.....


E' una stanza che adoriamo, soprattutto per la fantastica luce che, grazie alle due porte-finestre, riusciamo ad avere sia in estate ma anche in inverno (e  nonostante i cieli grigi e bui di questa parte d'Italia).


Come vedete, ho volutamente scelto toni molto neutri sia nei colori dei divani che delle tende e tappeto, questo soprattutto per avere molta libertà negli abbinamenti di cuscini e oggetti vari, considerando che cambio idea facilmente in merito a colori e a ciò che mi piace, ed anche  che molto spesso mi piace apportare dei cambiamenti in sintonia con le diverse stagioni dell'anno.




Il soggiorno, come certamente riconoscerete, è interamente Ikea e rispecchia pienamente lo stile country, un pò nordico, che volevo realizzare. L'ispirazione di base è stata, come anche per la cucina, la meravigliosa casa della favolosa Federica, che non smetto mai di ringraziare per avermi fatto conoscere uno stile mi ha completamente stregata.



Per quanto riguarda l'arredamento è completo, manca ancora da ultimare la decorazione delle pareti (con foto, quadretti, ghirlande) , al momento quasi del tutto vuota. Inoltre sono nettamente da migliorare i cuscini.


Come vi dicevo, adoro questa stanza della mia casa, mi piace comprare di settimana in settimana dei fiori con cui abbellirla.....tuttavia mi trovo un po' in difficoltà nel definire i colori  definitivi da scegliere per cuscini e di conseguenza per le decorazioni varie e da parete. Mi piacerebbe che tutto fosse in sintonia.


Per i cuscini vorrei scegliere dei colori, che questa volta non siano troppo neutri, per dare un po' di colore e di contrasto al resto.....e sono fondamentalmente indecisa tra due opzioni: da un parte il lilla e il verde salvia, dall'altra il rosso e il verde salvia (da realizzare in entrambi casi con fantasie a pois, righe, quadretti, roselline). Il verde salvia ci sarebbe cmq e quindi avrei la possibilità di poter cambiare anche eventualmente da un stagione all'altra, scambiando i cuscini rossi con quelli lilla.




Voi cosa mi consigliate? come vi sembrano queste due alternative di colori rispetto al resto? voi quale preferireste?

...di sera è così rilassante accoccolarsi su questi divani...



A presto!

venerdì 20 settembre 2013

Bye bye summer !!!

Erano gli ultimi giorni di giugno, quando non vedevo l'ora di terminare gli esami a scuola con i ragazzi, per dare inizio alle vacanze, all'estate....eppure l'estate è già volata via ...ed io sono appena in tempo per salutarla...


...sembra quasi sia passata veloce e violenta come un uragano....ora c'è, ora non c'è più....
é stata la nostra seconda estate nella nostra casa e in questo paesino, circondato dalla campagna...


...come la scorsa, è stata un'estate di corse in bicicletta....cosa che adoriamo tantissimo....e di cui non riesco più proprio a farne a meno....


...è stata l'estate che finalmente ha visto nascere la "mia" bicicletta, quella che adoravo e che avevo in mente da tanto....dopo un tentativo fatto l'anno scorso, ma poco ben riuscito....quest'anno mio marito è riuscito a regalarmi il restauro, con ottimi risultati, di una bicicletta che avevamo....adesso l' adoro letteralmente...


...é stata un' estate di scarpinate in montagna come mai avevo fatto....devo dire che mio marito mi sta addestrando bene in questo....



...è stata un'estate di dolci colorati, preparati con i gustosissimi frutti estivi....







...è stata l'estate in cui la mia mamma è stata a lungo qui con me....è stata l'estate della sua dura lotta contro un brutto mostro e speriamo che Qualcuno dall'alto la continui a proteggere sempre!



...l'estate in cui purtroppo non ho visto il "mio" mare, che mi manca così tanto....
...l'estate delle colazioni e cene all'aperto...


...un'estate di pic nic e ascolto silenzioso dei suoni della natura...





...infine è stata un'estate di sogni rincorsi....e non afferrati...di sogni che forse si avvereranno, forse no...per ora posso solo continuare a rincorrerli con forza!



domenica 18 agosto 2013

Miss Pavlova

Era da parecchio tempo che avevo in mente questo dolce...ogni volta che vedevo sue foto sul web, i miei occhi rimanevano estasiati ad osservare il mix dei suoi bellissimi colori... immaginavo il contrasto dei suoi sapori ...


Oggi finalmente è arrivata l'occasione di provarla....complici i deliziosi frutti di bosco che adoro....e la sua ricetta...lei, dalle foto così sublimi.....(grazie Giuli!!!)....vi presento Miss Pavlova.


Ho preparato la meringa ieri mattina, cotta in forno e dopo averla fatta raffreddare l'ho conservata ben chiusa in un sacchetto di plastica, facendo attenzione a non romperla, visto che risulta parecchio fragile.


Oggi poi ho assemblato il tutto poco prima di servirla...ho montato la panna e sistemato i vari frutti.


Davvero un dolce diverso da solito, fresco, estivo, coloratissimo....con un contrasto di colori, di sapori e di consistenza....dal croccante della meringa, al morbido della panna...buono, davvero buono!!!


...peccato che in altre stagioni non sia possibile trovare tutti questi buonissimi e stupendi frutti....

A presto! 

domenica 11 agosto 2013

Sunday breakfast!


Buon giorno e buona domenica a tutti!
Approfitto del silenzio e della pace di questa domenica mattina per mostravi un piccolo esperimento "dolciario" messo in atto proprio l'altro giorno. 


 Come vi avevo già raccontato altre volte (per esempio QUI) adoro il momento della colazione e in particolare quella dei fine settimana....così il venerdì di solito comincio a pensare a cosa preparare di buono per le colazioni del sabato e della domenica, quando non si deve lavorare e correre come tutti gli altri giorni.



...ultimamente avevo espresso il desiderio di voler provare a fare delle crostatine, che al maritino piacciono molto....così mia mamma mi ha subito comprato le formine per le crostatine...ed ecco fatto.... 



sono abbastanza soddisfatta del risultato, chiaramente con il tempo e con la pratica si può sempre migliorare...


Ho seguito una ricetta già utilizzata altre volte per la frolla ( QUI avevo realizzato dei biscottini)....e poi ho utilizzato varie marmellate fatta da me, all'arancia, alla ciliegia, alla fragola e alle susine....davvero ottime!

Sono un'ottima idea anche come merenda per i bimbi, o come snack da mangiare a scuola nell'intervallo.

La colazione di oggi infine è stata la prima occasione per usare l'ultimo mio lavoro a punto croce, due tovagliette americane che avevo iniziato a ricamare da tantissimo tempo e che finalmente sono riuscita a terminare.